Tangenziale Guidizzolo-Ecobase

Pavimentazione in Ecobase: la realizzazione della nuova Tangenziale di Guidizzolo (MN)

La problematica del recupero ambientale di materie prime è una delle sfide più significative che da un decennio viene affrontata in Vezzola Spa e che garantirà alle prossime generazioni adeguate condizioni di sviluppo e buona qualità della vita.

Il riutilizzo di materie prime è oggi un’esigenza non più trascurabile in nessun settore produttivo e grazie all’esperienza accumulata in questi anni la Vezzola Spa ha maturato competenze (in particolare nell’edilizia stradale) che permettono di trattare i materiali riciclati con notevole sicurezza, garantendo così maggiore sostenibilità in tutti i processi produttivi.

La miscela denominata Ecobase rappresenta un efficace esempio di recupero ambientale, in quanto si tratta di un conglomerato bituminoso costituito pressoché interamente da fresato (tecnicamente Rap, ovvero Reclaimed Asphalt Pavement).
Il suo impiego costituisce, dunque, una valida e conveniente applicazione di sviluppo sostenibile.

L’impresa Vezzola Spa sta realizzando il progetto di riqualificazione della SS236 Goitese-Variante di Guidizzolo, un’infrastruttura di interesse strategico per le provincie di Brescia e Mantova attraverso i comuni di Goito, Guidizzolo, Castiglione delle Stiviere e Montichiari.
Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo tronco stradale di lunghezza pari a 6 km, la riqualificazione di un tratto esistente lungo circa 650m nonché la costruzione di 6 rotatorie e diversi ponti e gallerie artificiali.

Vezzola Spa ha prodotto e steso diverse miscele ad elevate caratteristiche prestazionali, tra cui: Ecobase, Base con bitume Modificato, Binder Alto Modulo, manto d’Usura Hard e manto d’Usura Antiskid.